Edizione 2017


Equi-libri. Il mondo è fatto per finire in un bel libro (Stéphane Mallarmé)

Per il pubblico, in programma incontri con autori, laboratori nelle scuole, reading, spettacoli e attività di promozione dei libri e della lettura.

Nel nuoto, l’equilibrio è l’armonia dei movimenti delle braccia e delle gambe; in economia è la posizione ideale, in pratica mai realizzabile compiutamente, nella quale, date determinate condizioni iniziali, un individuo o una collettività possono conseguire il massimo di utilità soggettiva; in politica è l’equilibrare o riequilibrare le forze delle grandi potenze in modo che nessuna di esse prevalga decisamente sulle altre; in biologia è il rapporto quantitativo costante che si stabilisce in un determinato ambiente tra i rappresentanti delle varie specie animali e vegetali, che è condizione indispensabile della loro persistenza…

Noi esseri umani oscilliamo tra la continua ricerca di uno stato di quiete e un anelito al movimento: desideriamo l’equilibrio ma ci innamoriamo di chi ce lo sposta, sogniamo l’integrazione e l’accoglienza ma siamo sconfitti dalle disuguaglianze e dalle disparità, vogliamo un lavoro ma siamo in eterno ritardo.

A Matera, città Unesco e Capitale europea della cultura nel 2019, alla tredicesima edizione del WFF, protagonisti del mondo della letteratura, del giornalismo e della scienza punteranno l’attenzione sugli equilibri possibili raccontando storie di amore e di guerra, di integrazione e migrazione, di lavoro e di ricerca della parità, nella consapevolezza che “se si vuole fare un passo in avanti, l’equilibrio ogni tanto va anche perso” (Massimo Gramellini).

Programma Women’s Fiction Festival 2017

Condividi Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+