Biografie ospiti 2012

Antonella Agnoli ha progettato e avviato la biblioteca San Giovanni di Pesaro, di cui è stata direttore scientifico fino a marzo 2008. Da allora, ha collaborato al restyling degli Idea Store di Londra e a numerosi progetti bibliotecari in Italia. È consulente di vari architetti e di molte amministrazioni locali per la progettazione degli spazi e dei servizi bibliotecari e per la formazione del personale. È coordinatrice dell'Associazione Forum del Libro e collabora con Artelibro a Bologna. Ha pubblicato La biblioteca per ragazzi (Milano 1999) e vari saggi in volumi e riviste scientifiche: Le Piazze del sapere con Laterza (2010) e Caro sindaco, parliamo di biblioteche nel 2011 con Editrice Bibliografica.

VELERIO APREA si è diplomato in recitazione presso il Conservatorio Teatrale di G.B. Diotajuti e laureato in Storia del cinema alla Sapienza di Roma, comincia a recitare per Simone Carella in Eredità (1992), a teatro, diretto da Francesco Piccolo. Ottimo monologhista, recita in alcuni spettacoli di Antonio Pierfederici: Le trachinie e Edipo a Colono, 1993); Daniele Pecci (La cantatrice calva, 1995); Claudio Insegno (I tre moschettieri e mezzo, 1997 e Titanic, 1998); Gigi Proietti (Dramma della gelosia, 1999); Pino Quartullo (Il vantone, 2001); Pietro De Silva (Nudo e crudo, 2001); Alessandro Varani (Nell'ultima ora di Tripp, 2002) e Mattia Torre (In mezzo al mare, 2006). Nel 2003 debutta sul grande schermo nella pellicola Eccomi qua di Giacomo Ciarrapico, con Maddalena Maggi, Arnaldo Ninchie Luca Angeletti, ma appare anche in Non prendere impegni stasera (2006), il sentimentale Ho voglia di te (2007) e la commedia Nessuno mi può giudicare (2011). Partecipa al telefilm Boris (2007-2010-2011). Precedentemente aveva recitato anche in Ho sposato un calciatore (2005) di Sergio Sollima con Jane Alexander, Aurora Ciancian, Edoardo Leo, Gea Lionello, Maria Monsè, Mirko Petrini,Karin Proia, Stefania Rivi, Paolo Romano, Paolo Seganti,Alessandro Tiberi, Caterina Vertova e Costantino Vitagliano. È apparso anche in qualche episodio di Il maresciallo Rocca (2005) e R.I.S. Delitti imperfetti (2006).

Stefania Barzini è nata a Roma nel 1952 e si occupa di cucina e di enogastronomia. Ha vissuto a lungo negli Stati Uniti dove ha tenuto corsi di cucina regionale italiana e ha organizzato eventi a tema enogastronomico. Vive a Roma ed è uno degli autori di Rai-Sat Gambero Rosso Channel. Collabora con diverse riviste di enogastronomia. Tra i suoi libri: Una casalinga a Hollywood. Splendori e miserie dell'America che mangia e A tavola con gli Dei. Memorie e ricette delle isole Eolie, pubblicati da Guido Tommasi editore; Così mangiavamo. Cinquant'anni di storia italiana fra tavola e costume e Sale. Un pizzico non vale l'altro, pubblicati con il Gambero Rosso editore. L'ingrediente perduto (Rizzoli) è La scrittrice cucinava qui (Gribaudo) sono i suoi ultimi libri. Vive e lavora tra Roma e Alicudi con marito, figli, cani e gatti.

Amy Bratley vive a Londra, dove lavora come giornalista freelance. Nel febbraio del 2011 ha pubblicato con Macmillan il suo romanzo di esordio, The Girls' Guide to Homemaking, tradotto in Italia nel 2012 con il titolo Amore zucchero e cannella (Newton Compton). Il suo secondo romanzo Amore, bugie e cioccolato uscirà nei primi mesi del 2013 con la casa editrice Newton Compton.

Francesca Romana Barberini: dal mondo dei sogni di Walt Disney alle tavole dei grandi chef di Raisat Gambero Rosso, passando per le storie e i luoghi di vita di "Sereno Variabile". Si potrebbe descrivere così il percorso che ha portato Francesca Romana Barberini ad affacciarsi nelle case degli italiani dal piccolo schermo. Romana, 37 anni, si divide tra il figlio Tommaso, il lavoro e i propri hobbies, fra cui quello dei cavalli da corsa. Il suo segreto è riuscire a far convivere passione e lavoro, nel segno del vivere bene. Attualmente è il volto femminile di RaiSat Gambero Rosso su cui conduce "Questo l'ho fatto io" e "Mercati d'Italia". Il mio papà è uno chef! è il suo primo libro di ricette pubblicato con Guido Tommasi Editore, seguito da A tavola con Francesca (Mondadori) e da Questo l'ho fatto io! Le cento migliori ricette del Gambero Rosso Channel (Vallardi).

Mariangela Camocardi sposata, due figli e tre nipoti, si è avvicinata alla scrittura quando, nel 1983, una grave crisi industriale colpisce la provincia di Novara e lei, come tante altre operaie, perde il posto di lavoro. Decide così di realizzare il sogno che accarezza da lungo tempo: scrivere un libro e farlo pubblicare. Il "sogno nel cassetto" si avvera e dal primo romanzo, Nina del tricolore, che Mondadori pubblica nel 1986, l'autrice ha dato alle stampe altre venticinque opere sempre accolte con entusiasmo da un nutrito stuolo di lettrici appassionate dalle sue storie d'amore a sfondo storico. Tra le sue opere più importanti: I pirati del lago, Tempesta d'amore, Dimmi di sì, Sogni di vetro, Appuntamento al buio e Lo scorpione d'oro.

Paola Calvetti, classe 1958, giornalista, ha lavorato nella redazione milanese di La Repubblica; dal 1993 al 1998 ha diretto l'Ufficio Stampa del Teatro alla Scala e attualmente è direttore della Comunicazione del Touring Club Italiano. Ha scritto soggetti, sceneggiature e realizzato servizi televisivi per la trasmissione "Mixer" di Rai Due, ha vinto il Primo Premio al Fipa di Cannes. Ha pubblicato saggi per il Teatro alla Scala e curato il volume Riccardo Muti, dieci anni alla Scala. Finalista al Premio Bancarella con il romanzo d'esordio, L'amore segreto, i cui diritti sono stati acquistati da Rai Cinema e da Urania Film, è stato tradotto in dodici Paesi. Nel 2000 ha pubblicato L'Addio edito da Rizzoli, tradotto in diverse lingue. Nel 2004 è uscito per Bompiani Né con te né senza di te, giunto alla quinta edizione in quattro mesi. Noi due come un romanzo (Mondadori) è del 2009, Cara sorella (Bompiani) è del 2011, Olivia (Mondadori) del 2012.

Alessandra Casella, attrice, giornalista, scrittrice, conduttrice e sostenitrice di eventi culturali, lettrice appassionata, è la madrina del Women's Fiction Festival sin dalla prima edizione. Per Salani ha pubblicato il romanzo di successo, Un anno di Gloria. È l'ideatrice della televisione via internet dedicata ai libri:www.booksweb.tv

Catia Caponero
psichiatra, psicoterapeuta, madre di due fligi, vive e lavora a Matera. Da oltre vent'anni si occupa di politica, attraver- so l'azione di base dei movimenti civici e di questioni relative all'emancipazione femminile. Socio fondatore dell'associa- zione Città Plurale (cittadinanza attiva, Matera 2002), promuove nelle scuole laboratori per gli adolescenti finalizzati alla crescita dell'identità personale e di genere.

Filippo Ceccarelli, nato a Roma nel 1955, è giornalista parlamentare e commentatore politico. Scrive su la Repubblica, dopo aver collaborato a lungo con Panorama e con La Stampa. Noto per il suo leggendario archivio di articoli e ritagli, ha pubblicato, presso Longanesi, Lo stomaco della Repubblica. Cibo e potere in Italia dal 1945 al 2000.

Rita Charbonnier, nata a Vicenza, ha vissuto a Matera, Mantova, Genova, Trieste, per poi stabilirsi a Roma. Ha fatto studi musicali e ha frequentato la Scuola di Teatro dell'Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa. È stata attrice e cantante in teatro, recitando al fianco di celebri artisti. In seguito si è dedicata alla scrittura e, dopo aver collaborato come giornalista con riviste di spettacolo, ha iniziato a scrivere sceneggiature e infine romanzi. La sorella di Mozart e La strana giornata di Alexandre Dumas, entrambi pubblicati da Piemme, sono stati molto apprezzati dai lettori.

Carmine Cocca è nato a Matera nel 1977. Laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie presso l'Università di Bari e Dottore di Ricerca in Scienze Zootecniche Ittiche e Faunistiche, è Presidente della Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e Forestali di Basilicata e dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Matera. Dal 2012 è Direttore della rivista Agronomi e Forestali Matera.  Nel 2010 Ha pubblicato, unitamente a Giulio Cocca, il libro Ambiente e Tradizioni tra boschi e popolazioni ( Edizioni Giuseppe Laterza) e nel 2006 ha pubblicato il testo Io e l'ambiente: nuove frontiere per il bosco mediterraneo Q.Parco Murgia.

CARLO DE RUGGERI vive fino alla maturità a Matera, dove frequenta i primi stage di recitazione presso il Circolo La Scaletta, e successivamente si trasferisce a Roma. Il suo debutto da attore avviene nel 1990 nel film Il sole anche di notte dei fratelli Paolo e Vittorio Taviani, girato proprio a Matera. Successivamente interpreta il ruolo di Renzo nel film Fiorile (1992) anch'esso diretto dai fratelli Taviani. Dopo aver alternato diverse esperienze sia come attore teatrale che cinematografico, nel 2003 interpreta il ruolo di obiettore nel film Piovono mucche. Successivamente interpreta il ruolo di Lorenzo lo stagista nella serie televisiva Boris. In un'altra serie televisiva andata in onda nel 2010, Tutti per Bruno, interpreta il personaggio Gian Maria Salvetti. Nel 2012 partecipa alla sit com Camera Cafè interpretando il personaggio del ragionier Filippetti.

Jane Corry sin da piccola si è nutrita dei racconti riguardanti il passato della sua famiglia, inclusi quelli sui suoi nonni, coltivatori di caucciù nel Borneo. Ha pubblicato sotto pseudonimo moltissimi libri pluripremiati, e Il segreto della collana di perle è il suo primo romanzo tradotto in Italia. Ha insegnato scrittura creativa presso la Oxford University e collabora con diversi giornali inglesi, tra cui il Times e il Daily Telegraph.

Raethia Corsini, giornalista, nata a Milano, vive a Roma. È autrice di Nei miei panni, biografia di Mila Schon in forma epistolare (Editore Guido Tommasi, 2006): una stilista che ha segnato un passaggio nello stile. Il suo ultimo libro è Spiriti bollenti. Ritratti terrestri di 21 chef stellari (Editore Guido Tommasi, 2011): alchimisti dei nostri tempi, i cuochi sono diventati icone. Ma che cosa bolle nel loro cervello lontano dal fornello? Piccole storie semiserie su chi ci sta cambiando il gusto. Con quest'ultima opera ha vinto il Premio Bancarella Cucina 2012.

Chiara Curione, nata a Bari nel 1962, è autrice di racconti e romanzi e collabora con il laboratorio di lettura della biblioteca di Gioia del Colle. Ha pubblicato La sartoria di Matilde (2000) e una raccolta di fiabe storiche su Federico II (2005). Collabora con il laboratorio di lettura della biblioteca di Gioia del Colle. I suoi libri sono stati adottati per progetti di lettura nelle scuole medie ed elementari e hanno offerto lo spunto per alcune rappresentazioni teatrali. Per la casa editrice Negramaro ha pubblicato nel 2012 la saga familiare Una ricetta per la felicità.

Laura Florand ha vissuto in Francia, Spagna e Polinesia francese. Ha studiato danza a Tahiti come studente della Fulbright. Attualmente insegna francese alla Duke University nel North Carolina. È sposata e ha una figlia. Ladra di cioccolato, pubblicato con Leggereditore, è il suo secondo romanzo.

Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti sono da anni una collaudata coppia creativa. Esordiscono come autrici di romanzi rosa e fotoromanzi, per poi passare a scrivere per la radio, la pubblicità e le riviste per ragazzi. Pubblicano anche diverse guide per gli Oscar Mondadori e successivamente lavorano come sceneggiatrici televisive di lunga serialità, affrontando generi diversi, dalla commedia al sentimentale, dal legal al dramma in costume. Nello stesso tempo operano come editor e supervisori di fiction tv e tengono corsi di scrittura creativa per insegnanti e alunni delle scuole elementari e medie superiori. Per Emma Books hanno pubblicato Voglio un amore da soap!

Viviana Giorgi (aka Georgette Grig, lo pseudonimo con cui scrive romanzi storici) vive a Milano, dove lavora come giornalista freelance da molti anni, soprattutto nel campo dello spettacolo. Da qualche anno si è imbattuta nel romance ed è stato amore a prima vista. Dalla lettura alla scrittura il passo è stato molto breve, forse troppo. Bang Bang, tutta colpa di un gatto rosso (Emma Books) è il suo primo romanzo contemporaneo, dove si parla molto di romance e si vive come in un romance, ma in chiave decisamente ironica.

Licia Granello, torinese, scrive per La Repubblica dal 1981. Dopo vent'anni da inviata speciale di sport, nel 2001 ha scelto di diventare food editor, occupandosi di alimentazione a 360 gradi, dalla nutrizione all'agricoltura biologica, all'alta gastronomia. Dal 2004 firma la doppia pagina domenicale "I Sapori". È docente di Antropologia dell'Alimentazione all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Nel 2007 ha pubblicato Mai fragole a dicembre (Mondadori). Il gusto delle donne (Rizzoli) è il suo ultimo libro.

Cinzia Leone, autrice di fumetti e giornalista, inizia la sua attività di disegnatrice pubblicando la sua prima storia a fumetti su Alter Alter nel 1978 e quindi partecipando al gruppo fondatore del settimanale satirico Il Male. Inizia così una carriera professionale nella quale esprime il suo eclettismo: diventa Art director del mensile La Nuova Ecologia, del Sole 24 ore e del Riformista; tiene rubriche su periodici come Io Donna, Amica, il Riformista e New Politics; insegna allo IED (Istituto Europeo di Design) "Tecniche di racconto, dal fumetto allo storyboard pubblicitario". È illustratrice e lavora per la televisione, per la quale ha realizzato sigle e cartoni animati. Finora ha pubblicato cinque libri di storie a fumetti: Il Diamante dell'Haganah (Rizzoli, 1990), Atelier David (Espresso e Editori del Grifo, 1989), Hotel Habanera (coautori Paolo Conte e Vincenzo Mollica, Editori del Grifo, 1990), Quel fantastico treno, insieme a Hugo Pratt, Guido Crepax, José Muñoz e Lorenzo Mattotti (Ferrovie dello Stato-Adn Kronos, 1992), Come conquistare le donne, bestiario femminile illustrato, 500 consigli utili per sedurre 46 tipi di donna, senza fretta, una alla volta (Comix). Nel 2009 ha pubblicato il romanzo Liberabile edito da Bompiani. Dal 2009 è socia onoraria del Women's Fiction Festival.

Erna Lorenzini, dietologa, specialista di scienza dell'alimentazione, ricercatore di Patologia Generale della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Milano, ha pubblicato insieme a Marina Morpurgo Una giornata pesante. Diario-slalom di un'adolescente tra amicizie, cibi e bilance (Feltrinelli, 2011).

Simona Liubicich è nata nel 1970 nel levante della Liguria. È appassionata di cucina, fotografia e boule de neige. Dopo Sfumature del deserto edito da Gammarò (2011), ha pubblicato con Harlequin Mondadori il romanzo erotico Seduzione e vendetta. È un'altra delle scoperte del Women's Fiction Festival di Matera.

Carlotta Mismetti Capua vive e lavora a Roma. Giornalista, ha lavorato per il gruppo EPolis, La Repubblica, Time Out occupandosi di costume sociale e televisione. Come corrispondente ha raccontato l'Italia per il magazine giapponese Eat. Scrive storie di città e culture per il Venerdì di Repubblica, l'Espresso, D, e la Domenica di Repubblica. Nel progetto di story telling nato su Facebook, La Città di Asterix, pubblicato con Piemme, racconta la storia del suo incontro con quattro ragazzini afgani arrivati a piedi, a Roma, da Tagab. Dal 2009 è socia onoraria del Women's Fiction Festival.

Marina Morpurgo è nata a Milano nel 1958. Nella vita di tutti i giorni fa la giornalista a Milano e scrive cose che si spera siano vere. Nei giorni di festa invece scrive storie inventate, sperando di far ridere. Ha due figli che la incoraggiano blandamente, purché la scrittura non vada a scapito della preparazione dei pasti. Ha scritto Giù le mani dal fantasma! (Feltrinelli, 2002), Sofonisba Ruscufù (Feltrinelli, 2004), Signorsì, Sofonisba! (Feltrinelli, 2005) e Sofonisba strizzacervelli (Feltrinelli, 2006). Insieme a Erna Lorenzini ha pubblicato Una giornata pesante. Diario-slalom di un'adolescente tra amicizie, cibi e bilance (Feltrinelli, 2011). Con Astoria, nel 2011, ha dato alle stampe due romanzi: La scrittrice criminale e Sono pazza di te (fino a un certo punto).

Filippo Radogna, materano, vive e lavora nella sua città. Laureato in Scienze Politiche all'Università di Bari è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Basilicata. Ha pubblicato vari studi, in particolare sulla storia dell'agricoltura lucana. Collabora con la rivista specializzata "L'Informatore Agrario", con la webzine del fantastico lazonamorta.it, è direttore responsabile del foglio mensile "La Cupola Verde-Notizie" di Ferrandina ed è vicepresidente dell'Associazione "Matera Poesia 1995". Frequenta i laboratori teatrali del Centro arti integrate di Matera. Come narratore è stato premiato in numerosi concorsi letterari, soprattutto dei generi di fantascienza e del fantasy. I suoi racconti sono pubblicati su antologie e riviste.

Laura Randazzo nasce a Palermo il 17 giugno 1976. Da sempre legge e scrive. Ama fare trekking in montagna e immersioni subacquee, viaggiare e suonare la batteria. Lavora a Palermo come architetto e designer. Per Emma Books ha pubblicato L'ombra della luna nella collana Shadow.

Franca Roiatti nasce a Udine, si laurea in Scienze Politiche a Trieste. A Milano diventa giornalista e lavora per quotidiani, radio e settimanali. Ora è a Panorama (possiede anche un blog: blog.panorama.it/mondo/author/froiatti) e si occupa di esteri. Nel 2010 pubblica Il nuovo colonialismo. Caccia alle terre coltivabili, un libro che approfondisce la tematica del land grabbing. La rivoluzione della lattuga. Si può riscrivere l'economia del cibo? è il suo ultimo libro pubblicato nel 2012 con la casa editrice Egea.

Carla Maria Russo vive e lavora a Milano. Laureata in lettere, ha insegnato letteratura italiana nel liceo classico. Da alcuni anni si dedica alla scrittura. Per Piemme ha pubblicato La sposa normanna, che ha vinto i premi letterari Città di Cuneo per il Primo Romanzo e Feudo di Maida, Il Cavaliere del Giglio, L'amante del Doge e Lola nascerà a diciott'anni, vincitore del premio Fenice Europa. I suoi romanzi hanno riscosso un grande successo di pubblico e di critica e sono stati tradotti in tedesco, inglese e serbo.

Marina Terragni, giornalista e blogger, editorialista di Io Donna-Corriere della Sera (rubrica "Maschile/Femminile"), opinionista in varie trasmissioni radiofoniche e televisive, collabora tra l'altro con Il Foglio e Via Dogana, periodico della Libreria delle Donne di Milano. Ha scritto su numerose testate, da Il Corriere della Sera a L'Europeo a Linus, e ha condotto per due stagioni la trasmissione "Protagoniste". Dopo Vergine e piena di grazia (Gammalibri, 1981) e La scomparsa delle donne (Mondadori, 2007), Un gioco da ragazze (Rizzoli, 2012) è il suo terzo libro sulla differenza femminile.

Stefano Tettamanti, genovese di nascita, è agente letterario, scrittore e traduttore. Insieme alla socia Laura Grandi ha pubblicato, tra gli altri, Calendario goloso (Garzanti, 1999), Nuovo calendario goloso (Garzanti, 2000), Atlante goloso (Garzanti 2001) e Il sillabario goloso (Mondadori, 2011).

Giuseppina Torregrossa, madre di tre figli, vive tra la Sicilia e Roma, dove ha lavorato per più di vent'anni come ginecologa, occupandosi attivamente, tra le altre cose, di prevenzione e cura dei tumori al seno. Nel 2007 ha pubblicato il suo primo romanzo, L'assaggiatrice (Iride – Rubbettino). Con il monologo teatrale Adele (Borgia Editore) ha vinto nel 2008 il premio opera prima "Donne e teatro" di Roma. Per Mondadori ha pubblicato Il conto delle minne (2009), Manna, miele, ferro e fuoco (2011) e Panza e prisenza (2012).

Manuela Taratufolo, classe 1972, vive a Matera e si occupa da circa 15 anni di tematiche legate al mondo del lavoro. Esponente di spicco del sindacato, svolge attività di operatore fiscale Caf, segretario generale Filcams Cgil, responsabile ufficio vertenze, operatore del patronato Inca. Attualmente è segretario generale della Cgil di Matera, componente della segreteria regionale Cgil Basilicata e componente del direttivo della Cgil Nazionale.

Patrizia Violi, giornalista, vive a Milano. Ha pubblicato il romanzo Una mamma da URL (Baldini Castoldi Dalai) e l'ebook Love.com (Emma Books). Il suo ultimo romanzo è Affari d'amore (Baldini&Castoldi).

Vincenzo Viti è nato a Clusone (BG) ma ha vissuto sempre a Matera. Una laurea in giurisprudenza e una significativa esperienza nelle Istituzioni: prima come Assessore comunale nella sua città, poi come Assessore regionale in Basilicata, quindi Deputato al Parlamento per tre legislature, dal 1998 al 2001 come Consigliere politico del Ministro delle Comunicazioni (Governi D'Alema e Amato); poi, successivamente, come Consigliere per la Cultura del Presidente del Senato Franco Marini, dal 2009 al 2010, è stato Assessore regionale all'Agricoltura. Attualmente è assessore regionale alla cultura. È condirettore della Rivista bimestrale "InnovAzioni". Ha collaborato, e collabora, con quotidiani e riviste, e ha pubblicato saggi e ricerche su temi di interesse meridionalistico, su problematiche politico-sociali e sulla Società dell'informazione.

 

Social network

Info & Credits

HyperBros Transmedia 

Sito conforme agli Standard Web
Compatibile con iPad - iPhone - Android
Joomla! | K2 | T3 Framework 2 Joomlart

Tu sei qui: Home