Sofia Gallo

image womensfiction festival

Nata e vissuta a Torino, con varie parentesi date dai suoi viaggi e soggiorni in giro per il mondo, ha speso molti anni nella scuola e lavorato per alcune testate giornalistiche e case editrici, occupandosi di Storia e di Letteratura. E in ultimo anche di viaggi, Antropologia e Linguistica. Alla fine degli anni ’90 ha iniziato, quasi per gioco, a scrivere storie e racconti per bambini e ragazzi e da allora non ha mai smesso. Il suo passato di studentessa nei turbolenti anni ’70 e in seguito la sua vita lavorativa a contatto con i giovani, sommata all’esperienza editoriale e ai viaggi, le hanno dato spunto per tante trame e alimentato l’interesse a raccontare di fatti e periodi calati nella storia e in paesi e popoli lontani nel tempo e nello spazio. Ha scritto vagando un po’ dappertutto, dalla Cina al Marocco, dalla Turchia ai nomadi del deserto, dal popolo saharawi ai profughi della guerra in Kosovo, dal Cile all’Ucraina, avvalendosi per lo più di testimonianze dirette di persone conosciute in Italia o durante i suoi spostamenti per lavoro, per passione e per diletto. Ha così pubblicato con gli editori che hanno di volta in volta sposato motivazioni e intenti della sua vena ispiratrice, variando nel genere, nel target e nelle modalità di scrittura.

Condividi Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+